Il territorio di Irgoli

salumificio Murru Irgoli

Tradizione

salumificio Murru Irgoli

Cultura

salumificio Murru Irgoli

Economia

Il territorio

Il territorio di Irgoli è di natura prevalentemente granitica, la parte a sud dell’abitato è costituita dalla fertile pianura formata dal fiume Cedrino (“Su passiale”), terreni alluvionali che rappresentano la parte di territorio più adatta all’agricoltura.
 Le emergenze granitiche del monte Senes, monte Pontesu, ed i tafoni di Ortola, rappresentano un’inestimabile e suggestiva cornice di pregio ambientale e paesaggistico.
 Particolarmente ricco di sorgenti è tutto il territorio, soprattutto il monte Senes, dalle cui sorgenti sgorga una purissima acqua, sia nel versante sud-ovest nelle località Broccone, Su Notanta e Remulis e sia nel versante est in località Norghio.

Particolare importanza riveste la secolare copertura boschiva del “Padente”, nel versante ovest del monte Pontesu, a nord-ovest del territorio, costituita prevalentemente da lecci,  ginepri e dal sottobosco di corbezzolo, filirea, erica. E’ presente la tipica macchia mediterranea costituita dal cisto (“su mutrècu”), lentischio (“sa chessa”), corbezzolo (su lidòne”), ginestra (“sa thìria”), biancospino (“su calàvriche”), che ricopre diversi versanti del territorio, non mancano il pero selvatico (su piràstru”) e l’olivastro (“s’ozzàstru”), quest’ultimo rappresentato anche da diverse piante secolari.

La fauna selvatica si compone del re del bosco: il cinghiale (su sirvone), che vive sia nella macchia mediterranea che nel bosco di lecci soprattutto nel periodo invernale di maturazione delle ghiande, la volpe (“su mariane”), la martora (“su grassile”), il gatto selvatico (“su gattu agreste), la donnola (“sa janna ‘e muru”), il riccio (“s’erithu”).
E’ ben presente la pernice sarda (“sa perdighe”) su quasi tutto il territorio, la lepre sarda (“su lepore”), il coniglio selvatico (“su cunillu”), la ghiandaia (“sa mariapica”), il picchio (“sa troccheddatoria”), il cuculo (su cucu veru), l’astore (“s’àstore”), e diversi rapaci notturni come il barbagianni (“s’istrìa”), la civetta (“su cucu miau”), l’allocco (“sa thonca”).

Guarda l'Album fotografico di Irgoli:

Pagine: 1234

COPYRIGHT © Geometra Ugo Cucca via G. S. Monne, 2  08020  IRGOLI  ( NUORO ) P.IVA 01048990913