Orosei

torre di orosei

Orosei.

conca e caddos irgoli

Paesaggi di Orosei:

Orosei

Orosei è un comune di poco più di 6.200 abitanti, posto lungo la costa orientale della Sardegna, nella zona denominata Baronia, sulla confluenza delle due arterie stradali 125 e 129.  
A circa 2 chilometri dal mare, il centro abitato di Orosei è situato all'estremità est della valle del fiume Cedrino, su una vasta pianura che si affaccia sull'omonimo golfo.
Nei 15 km di costa del suo territorio, si alternano lunghissime spiagge fra le quali Marina di Orosei, Su Barone, Osala, e spiagge racchiuse fra scogliere di basalto e granito rosa, Cala Liberotto, Cala Ginepro, Sas Linnas Siccas, Sa Curcurica, Fuile ‘e Mare, Bidderosa.
Vaste zone umide si affiancano a buona parte del litorale e creano oasi paesaggistiche e naturalistiche di pregevole bellezza.

Storia

L’attuale centro urbano, venne fondato intorno al II° secolo d. C. ad opera dei romani che lo scelsero per la posizione strategica.
Tuttavia si hanno testimonianze di un preesistente insediamento nuragico nella zona Nurache, distante un centinaio di metri dal nucleo cittadino originario.
Nel corso della storia ha subito più volte, attacchi da parte dei Saraceni.
Fra i secoli XI° e XIII°, Orosei è stato sede importante del Giudicato di Gallura, facente parte della curatoria Galtellì-Orosei.
Seguì poi l’andamento storico di tutta la Sardegna con la conquista Aragonese e la successiva dominazione spagnola sino alla guerra per la successione spagnola con l’assegnazione della Sardegna all’Austria e la successiva cessione ai Savoia (1720).
Ad Orosei sono presenti numerosi monumenti di valore storico e culturale, come il Museo Comunale Don Nanni Guiso, un centro storico vasto e in buona parte ancora intatto; e contiene ancora al suo interno, le caratteristiche architettoniche tipiche dei luoghi.
(vedi foto).

Cultura

Sono numerose le manifestazioni che durante tutto l'anno si susseguono, di carattere sopratutto religioso, con connotati che affondano le proprie radici nella tradizione popolare sarda.
Il 16 gennaio. "Su ocu de Sant'Antoni"(Sant’Antonio Abate).
I riti della settimana Santa: Sos Sepurcros (i sepolcri), Su Brossolu (letteralmente culla) è la bara in cui viene adagiato il simulacro, S’incontru, celebra l’incontro tra il Cristo risorto e sua madre.
Festa di Sant'Isidoro: E’ una processione che si fa il 15 maggio e celebra la tradizione contadina.
Festa di Santa Maria del Mare: Si celebra l’ultima domenica di maggio. L’elemento più caratteristico è la processione delle barche infiorate dei pescatori, che dal ponte sul Cedrino, percorrono il fiume sino alla chiesetta pisana.
25 luglio. San Giacomo Apostolo: E' la festa del patrono di Orosei.
Settembre. Sagra della Madonna del Rimedio: E’ una festa della durata di 18 giorni e si svolge all'interno del celebre santuario.
A ottobre. San Gavino (Santu Bainzu), nell'omonima chiesetta, situata nella zona sopraelevata del rione Gollai, nella suggestiva cornice del centro abitato visto dall'alto e come sfondo l'intero Golfo di Orosei.
Durante il periodo estivo sono numerose le manifestazioni che allietano il soggiorno del visitatore.

Economia

Ad Orosei è fiorente l'industria dell'estrazione del marmo, noto per la sua qualità ed esportato in tutto il mondo. Il turismo è diventato tuttavia negli ultimi anni, l'attività principale dell'economia oroseina, grazie al fascino del suo territorio.

Guarda l'Album fotografico:

COPYRIGHT © Geometra Ugo Cucca via G. S. Monne, 2  08020  IRGOLI  ( NUORO ) P.IVA 01048990913